Collaborazioni

Carsiana, assieme agli altri Orti e Giardini botanici, è chiamata oggi a svolgere la funzione fondamentale di contribuire alla conservazione della biodiversità, mediante la conservazione – e, auspicabilmente, la moltiplicazione -  “in ed ex situ” delle specie più rare e minacciate. A tal fine è in fase di costituzione una rete con le altre strutture gestite dal Servizio Biodiversità della Regione (ad esempio il Vivaio Volpares), con altre strutture presenti in Regione ma anche con altri Giardini e Orti botanici d’Italia e d’Europa.
Il Giardino Botanico si avvia ad essere anche luogo di ricerca, sperimentazione e studio mediante collaborazioni con le Università. Un primo filone di indagine sarà verificare se la spontanea diffusione all’interno del giardino di plantule di Daphne laureola, Laurus nobilis, Quercus ilex sia in qualche modo legata al cambiamento climatico.