26 giugno: Che albero è questo?

26 giugno: Che albero è questo?

Immergersi nella natura è meraviglioso, ma a volte succede di non saper dare il nome alle specie che incontriamo durante le nostre escursioni. Imparare e riconoscere le piante può sembrare impegnativo, ma con gli strumenti giusti è in realtà un’attività piacevole e di grande soddisfazione! Vi va di imparare con noi?

27 giugno: Le specie alloctone invasive

27 giugno: Le specie alloctone invasive

Le specie vegetali aliene invasive presenti in Friuli Venezia Giulia sono, così come avviene in tutto il resto del mondo, una delle principali cause di perdita della biodiversità.

20 giugno: Piante solstiziali: il mazzetto di San Giovanni - secondo appuntamento

20 giugno: Piante solstiziali: il mazzetto di San Giovanni - secondo appuntamento

Vista la grande richiesta vi riproponiamo l'appuntamento dedicato al mazzetto di San Giovanni, sempre il 20 giugno, ma in orario pomeridiano, alle ore 15.00.

20 giugno: Piante solstiziali: il mazzetto di San Giovanni

20 giugno: Piante solstiziali: il mazzetto di San Giovanni

Nei giorni del Solstizio d’estate gli echi dei tempi antichi risuonano nella tradizione del Mazzetto di San Giovanni: quali sono le erbe che si raccolgono e da dove deriva l’usanza? Vi invitiamo ad un approfondimento sulle simbologie etnobotaniche legate a San Giovanni nei nostri territori: un viaggio che si perde in tempi lontani, nel legame antico tra l’essere umano e il mondo botanico, negli usi rituali e nelle proprietà farmacologiche.

12 giugno: La simbiosi perfetta: i licheni

12 giugno: La simbiosi perfetta: i licheni

Durante le nostre passeggiate in natura osserviamo spesso alberi, fiori, rocce, eppure non ci rendiamo conto che tante delle superfici che guardiamo in realtà non le vediamo nude, ma ricoperte da organismi che hanno sviluppato quella che potrebbe essere considerata la simbiosi per eccellenza: i licheni!

6 giugno: Geobotanica medicinale: i sentieri del medico antico

6 giugno: Geobotanica medicinale: i sentieri del medico antico

Com’era nel ‘500 la flora medicinale delle nostre zone? Quante di queste piante vengono ancora usate e com’è cambiato il paesaggio da quella volta? Seguiremo la storia e i percorsi di Pietro Andrea Mattioli, che esercitò a Gorizia nel XVI secolo, ricostruendo l’immagine della flora medicinale antica delle nostre zone, tra Carso isontino e litorale Triestino, attraverso il suo lavoro più importante: il testo dei Commentari al De materia medica di Dioscoride.